L'entrata in vigore della norma UNI 9994-1:2013, impone al responsabile dell'attività aziendale la predisposizione di un Registro, anche informatizzato tenuto a disposizione delle autorità competenti e del manutentore.

L'accertamento di avvenuta manutenzione e dello stato degli estintori deve essere formalizzato nell'apposito registro allegando copia del documento di manutenzione rilasciato dal manutentore.

Leggi tutto...

Può essere utilizzato l'estintore ad anidride carbonica (CO2), in quanto è un gas inerte e dielettrico (di natura isolante). Al momento dell'azionamento, l'anidride carbonica contenuta nel corpo dell'estintore, spinta dalla propria pressione interna, pari a circa 55/60 bar (a 20°C), raggiunge il cono diffusore, dal quale, tramite il passaggio obbligato attraverso un filtro frangigetto si espande, con una temperatura di circa -78°C, sottoforma di neve carbonica o ghiaccio secco.

Leggi tutto...

Con la pubblicazione della normativa UNI EN ISO 7010:2012 si sono venute a creare spiacevoli incomprensioni, nonchè una cattiva informazione, sui pittogrammi da adottare nella segnaletica antincendio di sicurezza.

Questa scarsa chiarezza è scaturita dal conflitto sorto inevitabilmente con quanto pubblicato nel D.Lgs. 81/2008.

Leggi tutto...

Scusatemi, ma sono uno spalleggiatore dell'Estintore a Schiuma e la cosa mi interessa. Per farvi capire, reputo deleterio il fatto che molti Studi di Professionisti e quanti del Settore, continuino a proporre il Co2 per gli impianti elettrici quando questo, è classificato in Classe "B" mentre è evidente che non sia adatto a incendi che invece di norma, sono in classe "A". Ma quando imparano che l'Estintore a Schiuma è quello giusto?

Leggi tutto...

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.