Qualsiasi azienda o personale tecnico può effettuare il servizio di manutenzione su porte tagliafuoco?

In accordo a quanto previsto dal Decreto Ministeriale 10 Marzo 98 ‘Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell'emergenza nei luoghi di lavoro’ gli interventi di manutenzione ed i controlli sugli impianti e sulle attrezzature di protezione antincendio sono effettuati nel rispetto delle disposizioni legislative e regolamentari vigenti, delle norme di buona tecnica emanate dagli organismi di normalizzazione nazionali o europei o, in assenza di dette norme di buona tecnica, delle istruzioni fornite dal fabbricante e/o dall'installatore (art.4).

In aggiunta, l'attività di controllo periodica e la manutenzione – in riferimento all’allegato VI p.to 6.4 del suddetto decreto – deve essere eseguita da personale competente e qualificato, concetto questo ripreso da diverse norme e che può essere tradotto in una persona dotata della necessaria formazione ed esperienza che ha accesso ad attrezzature, apparecchiature, informazioni, conoscenze significative.
Di più, all’articolo 26 del D.lgs 81/2008 troviamo la necessità che l'impresa appaltatrice o i lavoratori autonomi autocertifichino il possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionale.
Nel settore in particolare delle porte tagliafuoco, sono comparse alcune norme tecniche UNI (primo caso in tutta Europa) che di fatto – pur essendo per loro natura volontarie - sono un riferimento fondamentale di quei principi di buona tecnica e della “regola dell'arte”:

  • UNI11473-1 (vigore da gennaio 2013) che descrive i requisiti per la erogazione del servizio di posa in opera e manutenzione periodica delle porte e finestre apribili resistenti al fuoco e/o per il controllo della dispersione di fumo;
  • UNI11473-2 che descrive i requisiti dell’organizzazione che eroga il servizio di posa in opera e/o manutenzione periodica delle porte e finestre apribili resistenti al fuoco e/o per il controllo della dispersione di fumo;
  • UNI 11473-3 che descrive i requisiti di conoscenza, abilità e competenza dell’installatore e del manutentore.

Sulla base di queste norme, gli operatori possono trovare un valido supporto per rispondere a quelle che sono le prescrizioni di legge.

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.